Napoleone e Giuseppina: piccole grandi bellezze crescono - Centro Ippico Montemario
21948
post-template-default,single,single-post,postid-21948,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,select-child-theme-ver-1.0.0,select-theme-ver-4.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2,vc_responsive
 

Napoleone e Giuseppina: piccole grandi bellezze crescono

Napoleone e Giuseppina: piccole grandi bellezze crescono

Vi presentiamo Napoleone! Giovane pavone di circa due anni, arrivato nella nostra fattoria con una giovanissima coda ancora tanto corta e ben lontana da quella grande ruota presente nell’immaginario collettivo.

 

Oggi Napoleone, grazie alla presenza di un’avvenente Giuseppina, ci regala il meraviglioso spettacolo delle sue ancor piccole ruote del corteggiamento… ma che meraviglia vederlo crescere giorno dopo giorno!

 

Ci sono due tipi di pavone

Il pavone è un uccello originario dell’India, importato in Italia dai Romani principalmente per la sua bellezza. Nel suo paese di origine era considerato talmente prezioso che veniva dato in dono alle persone più importanti, era insomma considerato un animale sacro.

Ci sono due tipi di pavone. Il pavone blu, come il nostro Nerone, il più diffuso e classico che conosciamo, con il maschio che ha le penne della coda colorate ed ornate da brillanti “occhi” chiamati ocelli. Il pavone bianco, ben più raro, che si caratterizza per la colorazione del piumaggio e dello strascico completamente bianchi.

Durante il corteggiamento il maschio del pavone forma la famosa ruota con la coda ,grazie alle penne posteriori più allungate del normale. Inizia così la fase del corteggiamento in cui il maschio comincia a danzare davanti alla femmina per farsi notare, allunga il collo e comincia a far vibrare tutte le penne della coda, mostrando grande fierezza nella sua “danza del corteggiamento” .

I pavoni maschi oltre alla stupenda coda con queste penne che sembrano tanti occhi che ci guardano, ha un colore del collo meraviglioso, blu lucente con riflessi verdi.

 

Le femmine

Le femmine invece hanno colori meno appariscenti, un piumaggio più mimetico, con coda molto più corta e senza ocelli. Le femmine non devono attirare i maschi ma pensare solo alla cova e alla cura dei loro pulcini, per questo i colori devono essere mimetici per nascondersi da eventuali nemici quali volpi o tassi.

 

Di cosa ha bisogno

Il pavone è un uccello molto rustico, come le galline mangia qualsiasi cosa: semi, insetti, verdure e addirittura serpenti. Ha bisogno di grandi spazi, soprattutto per girarsi con la sua lunga coda, non è un gran volatore, gli piace più camminare anche se di notte per dormire preferisce salire sui rami alti di piante. Nella tarda primavera e d’estate lancia forti grida e se presente in fattoria il pavone lo si sentirà sicuramente.